Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

NOTIZIE E CENNI STORICI

Uno scenario di prestigio per eventi mondani e appuntamenti culturali

A partire dal 1870, il crescente sviluppo turistico di Merano come località di cura e soggiorno si accompagnò ad un’intensa attività edilizia. I resti delle mura cittadine furono abbattute. Sulla Passeggiata Lungo Passirio sfilavano gli ospiti delle terme. C’era il Kurmittelhaus con i bagni, c’erano il Kurhaus e l’elegante sala degli specchi. Ma il desiderio di avere in città un vero teatro fu sempre più forte, tanto da indurre l’Amministrazione comunale ad affidarne i lavori di costruzione ad un famoso architetto di Monaco, Martin Dülfer.

L’edificio riscosse generali consensi; lo Jugendstil era di gran voga, in quegli anni, a Merano. La facciata in stile neoclassico incontrò il gusto di molti con quel suo poderoso gioco di contrasti, fra intonaco grezzo, superfici lisce, stucchi e ornamenti che ricordano, con un maestoso proscenio su colonne e balconata, il classicismo storico e la mitologia greca. Anche gli interni furono celebrati come un autentico gioiello dello Jugendstil.

Il teatro fu inaugurato ufficialmente in occasione della rappresentazione del “Faust” di Goethe il 1 dicembre 1900 e, fino allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, poté contare su una propria compagnia di notevole livello artistico, attirando artisti e musicisti da tutto il mondo. Solo più tardi, in onore del celebre compositore Giacomo Puccini che nel 1923 soggiornò a Merano, al teatro fu attribuito il nome di “Teatro Puccini”.



Contatto Organizzatori & Visitatori

Contatto
Kurhaus Teatro Puccini
Corso Libertà 33
I-39012 - Merano
+39 0473 496000
info@kurhaus.it
congress@kurhaus.it